il filo || 11/2012

Scritto da Enzo Valente Il . Inserito in Editoriale . Visite: 3750

Enzo Valente

Cari lettori,
benvenuti sul numero 7 di GARR NEWS. Si tratta del numero di fine anno e come in tutti i numeri di fine anno mi fa piacere tirare le somme di quello che è accaduto. Il 2012 è stato per GARR un anno ricco di sfide e di cambiamenti in cui sono stati raggiunti importanti obiettivi, primo tra tutti il completamento della prima fase della nuova rete in fibra ottica GARR-X.

Si tratta di un rilevante risultato, punto di arrivo ma anche di partenza, che apre la strada a nuove e stimolanti sfide. GARR-X sta infatti ponendo le basi per una infrastruttura ICT che andrà a beneficio di tutte le nostre comunità di utenti, dalla Fisica delle alte energie alla Biomedicina, dall’Astronomia alle Arti e Beni Culturali, che potranno quindi avvalersi di potenti strumenti capaci di supportarli in progetti a carattere internazionale e interdisciplinare.

Sto parlando di una “e-infrastructure” capace di integrare in maniera trasparente e omogenea reti telematiche, risorse di calcolo e storage distribuite, applicazioni e servizi Cloud, strumentazione remota e infrastrutture di ricerca tematiche a cui la comunità GARR potrà accedere in maniera immediata e pervasiva. Tutto ciò porterà all’integrazione delle informazioni provenienti dalle diverse infrastrutture di ricerca e alla gestione di dati di natura diversa. Volendo riassumere, direi che si è passati da connettività e servizi a infrastruttura integrata: è stato questo il leitmotiv che ha tracciato il cammino della rete della ricerca per tutto il 2012 e su cui è incentrato il Workshop GARR - Calcolo e Storage Distribuito di fine novembre. Proprio rimanendo in questo contesto, mi fa piacere darvi la notizia dell’accordo di collaborazione stipulato all’interno della comunità GARR nell’ambito della ricerca biomedica, a cui abbiamo riservato un articolo in questo numero. L’accordo, chiamato Research Infrastructure–Biomedical Italian Group (JRU RI-BIG) è riconosciuto dal Ministero della Salute e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e vede la rete GARR come naturale supporto per rendere accessibili le infrastrutture digitali a disposizione della comunità accademica e di ricerca in Italia e favorire la realizzazione di progetti dell’area di ricerca biomedica.

Dedicheremo invece le pagine di apertura all’istruzione e alla formazione e questa volta abbiamo scelto di soffermarci sulle scuole e sul progetto di sperimentazione che GARR sta portando avanti in accordo con la politica di supporto all’innovazione del Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo per collegare gli istituti scolastici alla rete GARR-X, con l’obiettivo di creare un sistema di formazione integrato a livello nazionale. In particolare abbiamo discusso di disabilità e disturbi dell’apprendimento, della possibilità di portare la scuola in luoghi come la casa stessa dei ragazzi e sull’importante ruolo di rete e ICT nella didattica personalizzata. In particolare abbiamo esplorato le potenzialità enormi che le tecnologie didattiche possono avere nelle scuole, cercando di capire il ruolo degli insegnanti nel facilitare lo sviluppo delle applicazioni ICT e come la rete possa essere a supporto dei processi di apprendimento, dalle lezioni in remoto visibili in telepresenza alla realizzazione di spazi di apprendimento completamente nuovi. Tratteremo inoltre di progetti europei e di eccellenza italiana, di come prepararsi in vista di Horizon 2020, della misurazione del tempo per esplorare le frontiere della fisica, della rete metropolitana dell’Università di Genova, di servizi GARR, del benessere animale e delle sue implicazioni sulla catena alimentare e sulla salute dell’uomo e di tanto altro ancora.

Invitandovi alla lettura del numero e sperando che gli argomenti che abbiamo scelto di trattare siano di vostro interesse, colgo l’occasione per farvi i miei più sentiti auguri per un felice anno nuovo!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°7 - Novembre 2012 - Tiratura: 6500 copie - Chiuso in redazione: 16 Novembre 2012
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Rosa Maria Bottino, Massimo Carboni, Diana Cresti, Mara Gualandi, Marzia Piccininno, Andrea Salvati, Alessandro Stella


 

Abbiamo 793 visitatori e nessun utente online