ICANN assume il controllo di IANA

Scritto da Redazione. Inserito in pillole di rete . Visite: 548

In ottobre di quest’anno la gestione della rete è diventata un po’ più neutrale. Il 30 settembre è infatti scaduto il contratto tra il governo degli Stati Uniti e ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) per la supervisione del servizio IANA (Internet Assigned Numbers Authority).

Dopo un attento lavoro di preparazione, ICANN ha messo in piedi una struttura di reporting governata da organizzazioni multi stakeholder globali per garantire una gestione imparziale della rete. Nonostante questo, la transizione ha rischiato di non avvenire perché alcuni membri del Partito Repubblicano USA sono intervenuti in varie occasioni per tentare di prolungare la durata del contratto con il loro governo. Come anticipato da Stefano Trumpy nel suo articolo in GARR News 14, il cambiamento è essenzialmente di carattere politico e non ha avuto ripercussioni sul funzionamento tecnico della rete.

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito e' rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°15 - Dicembre 2016 - Tiratura: 10.000 copie - Chiuso in redazione: 27 Dicembre 2016
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Paolo Bolletta, Pierpaolo Campostrini, Alessandra Cinini, Umberto Ciotola, Antonella Cossu, Sebastiana Cuccurullo, Sara Di Giorgio, Marco Ferrazzoli, Matteo Fici, Mattia Giardini, Mara Gualandi, Fernando Liello, Roberta Lizio, Barbara Magistrelli, Maria Laura Mantovani, Maurizio Messina, Nicola Mitolo, Laura Moretti, Andrea Salvati, Sandro Tumini, Davide Vaghetti, Enzo Valente, Massimo Valiante, Gloria Vuagnin, Federico Zambelli, Lucia Zonca


 

Abbiamo 802 visitatori e nessun utente online