Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi l'informativa estesa

Abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione.

Informativa sulla privacy

Osservatorio della rete


Gli alieni sbarcano a Nord

Scritto da Federica Tanlongo Il . Inserito in osservatorio della rete . Visite: 885

Gli alieni sbarcano a Nord

Tecnologie di ultima generazione e performance 5 volte superiori su quasi 3.000 km di dorsale, con le alien wavelengths

Grazie ai risultati della sperimentazione sulle lambda aliene realizzata lo scorso anno, è stato portato a termine negli ultimi mesi un aggiornamento delle tecnologie e delle prestazioni della rete GARR anche al Centro-Nord.

Le alien wavelenghts sulla rete GARR

Scritto da Andrea Di Peo Il . Inserito in osservatorio della rete . Visite: 1065

Le alien wavelenghts sulla rete GARR

La rete ottica GARR si basa su due infrastrutture geograficamente separate che impiegano tecnologie differenti: quella del Centro-Nord, realizzata nel 2011 su piattaforma Huawei, utilizza una tecnologia basata su OOK, con moduli per la compensazione della dispersione cromatica ed è ottimizzata per la trasmissione di canali ottici a 10 Gbps; quella del Sud, più recente, utilizza una soluzione Infinera basata sulla più avanzata trasmissione coerente dei segnali priva di moduli di compensazione della dispersione cromatica, che permette di realizzare servizi client fino a 100 Gbps, instradati su super- channel di capacità pari a 500 Gbps composto da 10 portanti con modulazione in fase (per esempio QPSK).

Il futuro delle reti ha un’anima software

Scritto da Massimo Carboni Il . Inserito in osservatorio della rete . Visite: 1287

Il futuro delle reti ha un’anima software

Come l’intelligenza artificiale e l’automazione cambieranno il networking

Non si può parlare di automazione delle telecomunicazioni senza soffermarsi sugli importanti cambiamenti che stanno avvenendo in questo momento storico. Sulla scia delle novità introdotte dal paradigma cloud, anche il mondo del networking sta cambiando.

Keep calm & harden your cloud

Scritto da Simona Venuti Il . Inserito in osservatorio della rete . Visite: 933

Keep calm & harden your cloud

Cloud: una soluzione appetibile a molti utenti, ma occhio alle vulnerabilità

Quando si parla di cloud ci vengono in mente belle immagini di persone sorridenti e felici di aver depositato una enorme mole di dati lontano, in un posto dove non devono occuparsi di guasti hardware, sistemi di failover e ridondanza, problemi di connettività e raggiungibilità, né di backup. Dal punto di vista della sicurezza fisica (con tutti i disclaimer del caso) ci sentiamo piuttosto rincuorati e ci passano tutte le ansie.

GARR News - Testata semestrale registrata al Tribunale di Roma: n. 243/2009 del 21 luglio 2009

Il contenuto di questo sito è rilasciato, tranne dove altrimenti indicato,
secondo i termini della licenza Creative Commons attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

GARR News è edito da Consortium GARR, La rete Italiana dell'Università e della Ricerca


GARR News n°17 - dicembre 2017 - Tiratura: 10.000 copie - Chiuso in redazione: 19 dicembre 2017
Redazione GARR News
Hanno collaborato a questo numero: Claudio Barchesi, Alex Barchiesi, Paolo Bolletta, Alberto Colla, Luigi Cordisco, Marco Ferrazzoli, Marco Galliani, Americo Gervasi, Mara Gualandi, Silvia Malesardi, Silvia Mattoni, Laura Moretti, Fulvio Nigrisoli, Francesca Nacini, Andrea Salvati, Francesca Scianitti, Massimo Valiante, Gloria Vuagnin


 

Abbiamo 536 visitatori e nessun utente online